Promuoviamo il cambiamento 

Insieme per sfidare, accendere e diffondere l’innovazione e la sostenibilità.

Realizziamo il futuro

La trasformazione digitale non è solo tecnologia, ma vero strumento competitivo per le aziende ed il loro ecosistema imprenditoriale.

Valorizziamo le scelte imprenditoriali, basate sulle capacità decisionali, realizzative ed innovative degli imprenditori supportandoli nella scelta  di nuovi modelli organizzativi e di governance dei quali, a seguito dell’ermergenza, si è compreso a fondo l’importanza, l’efficacia e la necessità.

I nostri obiettivi e valori

Sburocratizzare

il sistema impresa ed il sistema Paese, agendo sulla semplificazione delle procedure e delle normative in essere, migliorandone la comprensibilità, basato sul concetto di sportello unico, tutto disponibile online, in modo che il nuovo sostituisca il vecchio con il principio del controllo a posteriori (silenzio assenso) e con l’obiettivo di migliorare la capacità realizzativa delle progettualità in pectore.

Preservare

le risorse naturali, diminuendo la loro estrazione dall’ambiente, ridurre, ed in prospettiva eliminare, i rifiuti da reintrodurre nell’ambiente, avviare la produzione circolare perché ciò che si produce sia già progettato per essere riciclato, dematerializzare i consumi, ridurre gli spostamenti lavorativi e ricorrere, ove possibile, alla mobilità a minore impatto e allo sharing.

Digitalizzare

ogni impresa in modo da avere un piano di sviluppo tecnologico, che parta dalla coesistenza tra l’uomo e la macchina. La formazione digitale avanzata deve essere disponibile a tutto il personale a cominciare dai nuovi, che devono essere in grado di utilizzare i principali strumenti digitali (dalla produzione alla vendita) e conoscere il cloud, i big data, i social media, le piattaforme online perché parte significativa degli strumenti utilizzati dall’impresa. Lo smart working dovrà essere disponibile ed utilizzato con regolarità, anche al fine di recuperare il rapporto casa-famiglia. La produzione sarà sempre più “on demand” ovvero capace di adattare i prodotti e i servizi alle reali necessità o aspettative dei destinatari.

Rafforzare

gli asset strategici della crescita collettiva. Innanzitutto, la Ricerca e Sviluppo (imprese che siano in grado di fare ricerca e sviluppo all’interno dell’impresa ma anche studiare sistemi che permettano di condividere percorsi di ricerca e sviluppo tra imprese, tra imprese e università, tra imprese ed enti – il Paese deve raggiungere al più presto il 3% di ricerca e sviluppo rispetto al PIL). Quindi, l’Educazione, l’Istruzione e la Formazione (la prima quale arma di sensibilizzazione dei cittadini, la seconda perché abbiamo bisogno sempre più di lauree trasversali, digitali e sostenibili, la terza come azione professionalizzante capace di formare lavoratori intraprendenti ed imprenditori preparati). Infine, l’Innovazione quale base del benessere collettivo, focalizzata sul continuo miglioramento della condizione degli individui e dell’ambiente, utilizzando la tecnologia e il digitale come fattore di accelerazione del cambiamento.

Entra a far parte del nostro network

Dal nostro magazine

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.

I nostri webinar

Iscriviti alla newsletter

Cliccando su “Invia” dichiaro di aver preso visione l’Informativa sulla privacy relativa al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.

Il nostro Consiglio Direttivo

La trasformazione digitale non è solo tecnologia, ma vero strumento competitivo per le aziende ed il loro ecosistema imprenditoriale.

Valorizziamo le scelte imprenditoriali, basate sulle capacità decisionali, realizzative ed innovative degli imprenditori supportandoli nella scelta  di nuovi modelli organizzativi e di governance dei quali, a seguito dell’ermergenza, si è compreso a fondo l’importanza, l’efficacia e la necessità.

Matteo Sticozzi

Ingegnere Elettronico,
Fondatore nel 2015 dell’associazione innovAzione, di cui è tuttora il Presidente.

Marco Domizio

Laura in informatica, imprenditore nel settore ICT.

Membro del Comitato Direttivo dell’Associazione innovAzione.

 

Gianpietro Calai

Ingegnere elettronico con Master in Quality Management.

Dal 2005 è valutatore di parte terza sui medesimi standard e formatore qualificato per organismi di certificazione accreditati.

Paolo Sospiro

Ricercatore e docente a contratto presso la Facoltà di ingegneria dell’Università di Firenze

Domande? 

Cliccando su “Invia” dichiaro di aver preso visione l’Informativa privacy relativa al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi descritte.